Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

Tranquillo Cremona, Tra i fiori - Ritratti di bambini, 1871 circa

cremona-tra-i-fiori-1871caImmagine scelta per la copertina del catalogo della Collezione Villa pubblicato nel 1995 è certamente uno dei quadri della raccolta che maggiormente colpiscono per l'immediatezza pittorica e per le suggestioni che riesce a provocare. Esposto in una saletta al pianterreno del castello assieme ad altre opere appartenute alla famiglia Villa e donate al Comune di Varese nel 1993, il quadro è uno dei più felici esempi di come il gusto collezionistico alto borghese abbia privilegiato alla fine del XIX secolo un tipo di ritrattistica volto ad esaltare gli affetti familiari e le note più intime della vita quotidiana. Esperto in tal senso è senza dubbio Tranquillo Cremona che, dopo aver ritratto Carlo Villa, ne raffigura i figli Luigi e Margherita intenti a giocare nel giardino della casa milanese in Porta Nuova. Sergio Rebora ritiene che l'opera sia nata in modo estemporaneo, svincolata dalla committenza che in altri casi ha legato Carlo Villa al pittore. Dono per l'amico, o più probabilmente per i bambini stessi, il quadro è dunque eseguito con una stesura sciolta e sommaria a rendere il movimento e la spontaneità che caratterizzano la scena. Circa due anni più tardi i due bambini saranno ritratti in due tele realizzate en pendant da Daniele Ranzoni, anch'esse esposte al Castello di Masnago, nella stessa saletta che ospita Tra i fiori, perché provenienti dalla medesima collezione.

Se vuoi saperne di più, consulta il catalogo del Museo e in particolare la scheda a cura di Sergio Rebora.

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy