Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

Giovanni Battista da Corbetta (attr.), San Giovanni Evangelista - Santa Maria Maddalena
Quarto-quinto decennio del XVI secolo

gb.corbetta S.GiovanniEvRisale a una data molto recente l’individuazione della provenienza di queste due sculture lignee esposte al Castello di Masnago: nel 2009 è stata infatti confermata la loro appartenenza al complesso della basilica di San Vittore a Varese. Originariamente collocate nella cappella maggiore le statue raffiguranti San Giovanni Evangelista e Santa Maria Maddalena furono commissionate ad Andrea da Corbetta come parte di un progetto più ampio che doveva rappresentare il Monte Calvario di cui resta in basilica il gruppo della Vergine tra le pie donne, resistito allo smembramento a seguito di un fatto miracoloso. Anche le due statue in questione rimasero in San Vittore e sono da attribuire alla mano del cugino di Andrea da Corbetta, Giovanni Battista, subentrato alla sua morte avvenuta nel 1537 e attivo undici anni dopo anche al Sacro Monte di Varallo dove alcuni suoi interventi dimostrano notevoli affinità con le pose di queste due sculture conservate nei Musei civici. Ridipinture pesanti, aggiunte posticce in gesso e stucco dimostrano quanto diversi e variegati siano stati gli interventi conservativi sule due statue lignee.

gb.corbetta S.M.MaddalenaSe vuoi saperne di più, consulta il catalogo del Museo e in particolare la scheda a cura di Isabella Marelli.

 

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy