Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

Carlo Bossoli,  Vedute di Villa Litta a Lainate, 1852-53
bossoli inv173 partLe quattro tempere su carta, realizzate in serie, sono giunte ai Musei Civici di Varese nel 1977 attraverso il lascito del notaio Giuseppe Bonazzola. Si trattava in origine di dieci opere dedicate da Bossoli ai Giardini della Villa Litta a Lainate, probabilmente commissionate dalla famiglia stessa; pur in mancanza di documenti ufficiali che lo certifichino, i rapporti tra il pittore e i Litta, frequenti ed assidui, giustificano questa ipotesi. Nessuna notizia invece per quanto riguarda le altre sei tempere della serie, ma la loro esistenza è comprovata da alcuni scatti fotografici. Testimonianza d’eccezione dell’aspetto originario della villa con i suoi giardini e i suoi giochi d’acqua, queste opere sono ad oggi uno strumento imprescindibile di studio della struttura. Le tempere videro la luce nell’ultimo anno del soggiorno milanese di Bossoli, testimoniandone il pieno inserimento nel novero dei pittori prediletti dalla nobiltà milanese. Scrisse Carlo Tenca in occasione dell’Esposizione di Brera del 1850:” […] L’arte speciale del Bossoli sta nel modo con cui tratta il colore a tempera. Chi non sa quanto facilmente asciughi questo genere di colore e quale prontezza esiga soprattutto nell’amalgama delle tinte diffuse, non può abbastanza valutare il pregio di quei cieli condotti quasi fossero ad olio, e l’armonia generale nell’intonazione dei suoi quadri”.

Se vuoi saperne di più, consulta il catalogo del Museo e in particolare la scheda a cura di Paolo Plebani.

bossoli inv172bossoli inv204bossoli inv205

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy