Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

labo2

IMPARO & MI DIVERTO racconta il nostro modo di lavorare con i bambini e i ragazzi.
Scopri con noi quante cose si possono fare al museo!
 

Per tutte le informazioni pratiche consulta Istruzioni per l'uso.

 


Sei un insegnante?

Porta i tuoi studenti alla scoperta dei nostri musei. Conosceranno dipinti e sculture, impareranno la storia attravero l'arte e scopriranno Varese.

Fai clic sulle immagini per scaricare i libretti in formato pdf

 

museidivarese didattica nidi museidivarese didattica infanzia primarie museidivarese didattica secondarie museidivarese didattica risorgimento
Didattica Nidi

Didattica Infanzia
e Primarie
Didattica Secondarie
1° e 2° grado
Didattica
Risorgimento

 


Siete una famiglia?

Il museo è il posto giusto dove portare i bambini!
Una domenica al mese abbiamo l'appuntamento che fa per voi: visite guidate a misura di bambino e laboratori artistici.
Non solo! Un sabato al mese potrete divertirvi con i nostri laboratori in inglese.

Fai clic sulle immagini per scaricare le locandine in formato pdf

 

2018 masnago sab feb mag  2018 masnago dom feb mag 
 Sabato al
Castello di Masnago
 Domenica al
Castello di Masnago
 masnago hocus lotus 2015  
 Hocus & Lotus  

 

 


Vuoi trascorrere un compleanno speciale?

Vieni al Castello di Masnago e organizza la tua festa! Tu e i tuoi amici diventerete per un giorno signori del castello, scoprendo i suoi segreti e vivendo una magica avventura.
E per una festa diversa dal solito, prenota il tuo compleanno in inglese.

Fai clic sulle immagini per scaricare i libretti in formato pdf

 

museidivarese compleanni castello  museidivarese compleanni storytelling 
 Feste di compleanno  Feste di compleanno
in inglese

 

 


Segui tutte le nostre attività...

libro mariconi barbaro 00002

“Barbaro” di Renato Moriconi, Gallucci Editore

#teloleggoperchè

Perché una mamma dovrebbe “leggere” questo libro a suo figlio? La risposta è semplice: non dovrebbe.
Moriconi è riuscito a creare una storia avvincente e appassionante, in grado di non far staccare gli occhi dalle sue pagine, solo attraverso immagini.

Il bambino, ma devo ammetterlo, anche l’adulto, si trova catapultato in una pagina bianca, lineare ed essenziale, sulla quale un barbaro, vestito di pelli, cavalca un agile destriero. Insieme i due saltano ostacoli, sconfiggono mostri senza mai cambiare l’espressione felice e fiera che li contraddistingue sin dall’inizio, ma improvvisamente tutto cambia. Due pagine bianche segnano la svolta, il barbaro apre gli occhi e…Quello che viene rivelato è davvero inaspettato.

Anche il formato allungato si presta al ritmo costante e quasi melodico dei balzi del cavallo, che sale e scende da una pagina all’altra (già questo è un indizio del finale). I disegni e i colori acquarellati sono sorprendenti e ben curati: è possibile distinguere la nitidezza del barbaro in groppa al suo destriero e la sfocatura degli altri personaggi (altro indizio?).

Non aggiungo atro e vi lascio al libro di questo grande autore, che nel 2014 ha anche vinto il premio Monteiro Lobato de Literatura Infantil.
Buona “lettura”.

 

book rowe sleeping beauty 00003book rowe sleeping beauty 00001Louise Rowe è un’illustratrice inglese di grande talento, specializzata in raffinati pop up. Attraverso la sua arte e le sue splendide illustrazioni possiamo rivivere in modo nuovo e coinvolgente una classica fiaba dei fratelli Grimm, Briar Rose (Rosaspina), di cui ricordiamo soprattutto la versione di Charles Perrault ed il celebre adattamento cinematografico di Walt Disney, La bella addormentata nel bosco, appunto. In questa edizione molto particolare, sei pagine interamente e magistralmente realizzate attraverso la tecnica del pop up ci raccontano la nota fiaba della Principessa che dormì per più di storytelling lab logocento anni in attesa del suo bel Principe coraggioso che avrebbe spezzato l’incantesimo della Fata Malefica risvegliandola dal suo lungo sonno per sposarla e vivere per sempre felici e contenti.

Leggi tutto...

“Lei. Vivian Maier” di Cinzia Ghigliano, Orecchio acerbo

libro maier lei 002#teloleggoperchè

libro maier lei 001Ho conosciuto ragazzi molto giovani appassionati di fotografia, io personalmente lo sono e sono rimasta stregata da questo libro per bambini (si fa per dire).
Una delle frasi di apertura mi ha colpito da subito: “un battito del mio occhio, finta palpebra apri e chiudi, fermava il mondo che i suoi occhi scoprivano.” A parlare pagina dopo pagina, è la macchina fotografica, l’occhio che ha permesso alla protagonista di arrivare fino a noi.

In un mondo in cui è possibile scattare fotografie con ogni cellulare, in ogni momento della giornata e senza la minima difficoltà tecnica, questo libro mette a nudo la vita di una bambinaia innamorata delle sue città: New York, Chicago...

L’illustratrice è riuscita a restituire le sue foto in modo genuino e personale, mostrando non solo l’animo delle persone che Vivian sceglieva come soggetti, ma immortalando anche la sua personalità e la sua passione. I diversi tratti e la scelta della scala di grigi, con qualche tratto di colore come punto luce, permette di immergersi in un mondo forse un po’ lontano dal nostro: ricco di mercati e vecchie insegne.

Vi invito a tuffarvi nel mondo e nella vita di questa fotografa, scoperta per caso, ma in grado di trasmetterci l’importanza della scelta: non sempre fotografare ogni cosa può aiutare a ricordare, a volte è necessario usare il cuore come filtro.

book simon cort moon 00002Una sera come tante un simpatico bambino deve affrontare uno dei momenti più difficili della sua giornata: andare a dormire. Quella sera non riesce proprio ad addormentarsi e guardando fuori dalla finestra della sua cameretta decide di fare una chiacchierata con la luna. Un’esplorazione tra sogno e realtà che finalmente porta il bambino nelle braccia di Morfeo, ma prima di chiudere gli occhi un’ultima frase: “Sometimes it’s hard to get to sleep. Do you get lonely up there, Moon?. Don’t be lonely. I’m here. Anytime you want to talk. Good night, Moon. Good night”.

storytelling lab logoFrancesca Simon è una scrittrice anglo-americana cresciuta tra la California e Oxford, dove ha studiato e lavorato come giornalista per i maggiori quotidiani inglesi. Dopo la nascita di suo figlio Joshua nel 1989, ha deciso di dedicarsi full-time alla narrativa per bambini. Francesca Simon è annoverata tra gli autori per l’infanzia più prestigiosi del Regno Unito, ha pubblicato oltre 50 titoli, inclusa la famosa serie Horrid Henry, per la quale ha ricevuto un premio, il Children’s Book of the Year nel 2008. Francesca Simon attualmente vive e lavora a Londra con la sua famiglia.

Leggi tutto...

book thoms corky winnie 00001Winnie è una strega che vive in una casa tutta nera con il suo fidato Wilbur, un gatto nero come da manuale stregonesco. Trascorre le sue giornate a praticare incantesimi mangiando muffin caldi e bevendo tè. Ama indossare calze a righe e i suoi hobby includono cambiare colore al suo gatto e caricare incantesimi sul suo nuovo computer.

storytelling lab logoWilbur vive in una grande casa con la sua adorata Winnie la Strega. Trascorre la maggior parte del proprio tempo cercando di tirare fuori dai guai Winnie, sebbene non sempre le cose vadano come pianificato. Adora viaggiare con Winnie sulla sua scopa, soprattutto da quando lei indossa un paio di occhiali, ma odia quando Winnie cambia il colore del suo pelo e soprattutto non gli piace per niente quel brutto “mouse” che si accompagna al nuovo computer di Winnie.

Leggi tutto...

orangerie 001 monetC’è un posto magico a Parigi per chi ama la pittura di Monet, è il Musée de l’Orangerie. Il nome tradisce l’originale destinazione dell’edificio, che non era certo quella di ospitare opere d’arte ma alberi di arance. La serra fu infatti progettata nel 1852 da Firmin Bourgeois – e completata da Ludovico Visconti – per riparare gli aranci del giardino delle Tuileries durante l’inverno. Motivo per cui la parete sud, affacciata sulla Senna, fu disegnata interamente vetrata per raccogliere la luce e il calore del sole.

Leggi tutto...

Illustrated by Komako Sakai

kato meadow 001kato meadow 002Un giorno di primavera, Yuchan raggiunge il fiume durante una gita e lì, inseguendo una farfalla dalle ali arancioni e nere, si allontana. La farfalla vola leggera sopra al prato e la bimba la insegue, finchè all’improvviso il vento inizia a soffiare forte. La farfalla scompare e l’erba, ondeggiando, avvolge la bimba che, spaventata, ha voglia di piangere. Attorno a lei, tanti rumori: scricchiolii, gorgoglii, fruscii, ronzii... il fiume che mormora in lontananza... Yuchan ha paura. Poi una voce la chiama e la bimba incontra il sorriso della mamma che sa sempre dove ritrovarla.

Le illustrazioni magistrali di Komako Sakai ci rendono chiaramente l’atmosfera del racconto e ci trasmettono quasi la temperatura della giornata primaverile, attraverso la scelta del colore predominante, il verde chiaro. Pennellate leggere per rendere il paesaggio e contorno a pastello per focalizzare le figure principali.

storytelling lab logoUn libro che riesce a raccontare in modo esemplare grandi emozioni e ci invita alla contemplazione della bellezza della natura in tutte le sue forme.

willems bird 001Gerald è un elefantino grigio con gli occhiali, ansioso e prudente. Piggie è una maialina rosa, vivace e curiosa. Gerald e Piggie sono migliori amici, o meglio: sono un’esilarante coppia di amici.

Gerald e Tina sono gli irresistibili protagonisti della serie di storie e libri a loro intitolata, creata da Mo Willems, autore ed illustratore americano. Hanno tutto il ritmo e la comicità di un cartone animato, da leggere rigorosamente ad alta voce e magari in coppia! L’autore ha infatti realizzato circa 20 titoli della serie, famosissima tra i bambini americani.
I protagonisti ricordano i cartoon e il testo posto all’interno dei baloon rimanda immediatamente al linguaggio del fumetto. La grafica è essenziale e pulita e le avventure davvero coinvolgenti, poiché tutti i bambini sperimentano l’amicizia e si scoprono reciprocamente, proprio come Gerald e Piggie.

In questa avventura, nello specifico, Gerald e Piggie se la devono vedere con una famiglia di uccellini piuttosto birichina…

Leggi tutto...

07 monet masango 2 ott 16Domenica 2 ottobre si è tenuto il primo appuntamento delle serie “Quattro per quattro. 4 domeniche | 4 libri | 4 sale | 4 artisti” al Castello di Masnago.
Complice un’estate che sembra non volerci ancora abbandonare, è stato possibile progettare una parte dell’ incontro all’esterno: il parco Mantegazza, ai piedi del Castello, è magnifico e particolare in ogni stagione dell’anno perché conta molte specie di alberi di provenienza e caratteristiche differenti e ha offerto uno scenario ideale per introdurre nel tema i nostri piccoli ospiti e i loro genitori.
Sono arrivati in tantissimi per partecipare a questo pomeriggio speciale in cui il protagonista è stato Claude Monet, il padre dell’Impressionismo francese, e il suo giardino di Giverny.

05 monet masango 2 ott 16Così, dopo un primo momento di conoscenza, siamo partiti tutti insieme alla scoperta del parco: una passeggiata in mezzo alla natura, con il sole che penetrava tra gli alti arbusti, ci ha permesso di conoscere e riconoscere piante dai nomi talvolta buffi come “l’albero dei fazzoletti” o il “Ginkgo Biloba” e fare incetta di souvenir naturali come le castagne giganti cadute dell’ippocastano sui sentieri che attraversano il parco.

08 monet masango 2 ott 16

Leggi tutto...

"Se possedete una biblioteca e un giardino, avete tutto ciò che vi serve" diceva Marco Tullio Cicerone. Anche qualche dipinto con cui arredare la nostra memoria, aggiungeremmo noi.

03 monet libriCon questa idea abbiamo progettato la nuova stagione delle Domeniche al Castello: quattro appuntamenti in cui ascoltare la lettura di un albo illustrato e conoscere un nuovo artista, senza perdere di vista la ricchezza conservata al Castello di Masnago, né farci scappare la possibilità di lavorare con le nostre mani.

Partiamo il 2 ottobre, dal parco Mantegazza: quale luogo migliore per provare ad assaporare l’atmosfera del giardino di Monet a Giverny?
Protagonista della nostra lettura sarà l’albo Oltre il giardino del signor Monet di Giancarlo Ascari e Pia Valentinis, edito da Lapis; ci sono anche altri testi, però, che potrete leggere con i vostri bambini, se siete appassionati di questo artista o dell’arte dei giardini:

  • Stefano Zuffi, con illustrazioni di Massimiliano Aurelio, I maestri dell’arte. Claude Monet. La storia illustrata dei grandi protagonisti dell’arte, edito da Ilsole24ore
  • Beppe Ramello, con illustrazioni di Marco Rostagno, Come si fa un giardino, edito da Allemandi

Intanto non perdete l'appunatmento di domenica 2 ottobre alle ore 15.30 al Castelo di Masnago. Vi aspettiamo!

04 monet nel giardinoClaude Monet nel suo giardino di Giverny.

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy