Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

01 03 15domenica masnago 00003Domenica 1 febbraio 2015, nell'ambito del ciclo "Le domeniche al castello", abbiamo esplorato il museo in modo insolito: invece di guardare cosa rappresentavano le opere d'arte ci siamo concentrati su ciò che stava loro intorno, le cornici.
Con un bel gruppetto di bambini, molti dei quali per la prima volta al castello, abbiamo cercato di capire cos'è e a cosa serve una cornice. La sua forma, quadrata o rettangolare che sia, oltre a sostenere e abbellire i dipinti non è per nulla diversa da oggetti a noi familiari come una finestra, una specchio o una televisione; allo stesso modo la cornice permette di vedere qualcosa di bello e nuovo che il pittore ha creato per noi.

Passando da una sala all'altra abbiamo notato come esistano diversi tipi di cornici sia per come sono decorate, sia per il materiale con cui sono realizzate. Partendo da quella dell'Annunciazione di Federico Bianchi, molto semplice e dorata, ne abbiamo viste altre con motivi geometrici o floreali. Sono piaciute molto le cornici "tridimensionali" dei due ritratti del Pagliano e del Bertini, con le foglie avvolte e sovrapposte tra di loro.
Pur non essendo una vera e propria cornice, abbiamo osservato la bordura con fiori e frutti che racchiude l'arazzo disegnato da Girolamo Romanino, con quel grappolo d'uva che guarda all'insù.

Giunti al primo piano, nella sala dei Vizi e delle Virtù e nella sala della Musica abbiamo ritrovato altre cornici, questa volta dipinte, dove accanto a girali di foglie comparivano anche animali e teste.
Infine, non potevamo di certo metterci al lavoro senza prima aver dato uno sguardo alle curiose cornici di metallo che accompagnano le opere di Enrico Baj e che hanno come tema il paesaggio sottomarino.

Tornati in laboratorio, abbiamo arrotolato pezzi di carta velina o colorata che poi abbiamo incollato su del cartoncino sagomato; a quel punto il nostro capolavoro era pronto per ospitare una delle nostre foto più belle.

01 03 15domenica masnago 00001

01 03 15domenica masnago 00002

01 03 15domenica masnago 00004

01 03 15domenica masnago 00005

 

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy