Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

snowman-01"I remember that winter because it had brought the heaviest snows I had ever seen. Snow had fallen steadily all night long and in the morning I woke in a room filled with light and silence, the whole world seemed to be held in a dream-like stillness. It was a magical day... and it was on that day I made the Snowman."

Così recita l'introduzione originale al film animato del 1982 basato sull'albo illustrato The Snowman di Raymond Briggs. Il libro, nominato per l'Academy Award nella categoria Animated Short Film, è un silent book (wordless book in inglese) pubblicato per la prima volta nel 1978 nel Regno Unito.
Un silent book di cui colpiscono certamente le illustrazioni disegnate a pastello colorato in cui ogni scena, come un quadro, vale la pena di essere a lungo contemplata e letta.

snowman-02La storia, che si differenzia dalla versione cinematografica nella sua seconda parte, racconta di un ragazzino che in una fredda giornata invernale crea un pupazzo di neve. Quella stessa notte, al rintoccare della mezzanotte, il pupazzo di neve prende vita. Le immagini dei due personaggi all'interno dell'abitazione del bambino si susseguono pagina dopo pagina fino al momento in cui, mano nella mano, il ragazzino e il pupazzo di neve prendono il volo e magicamente sorvolano la città immersa in un paesaggio innevato fino ad arrivare al molo del porto, dove insieme, attendono il levar del sole.

snowman-copertinaIl ritorno in fretta e furia verso casa, l'abbraccio tra i due amici, il saluto e poi l'ultima magistrale illustrazione: il pupazzo di neve, sciolto, di fronte al bambino che sembra chiedere al suo amico di alzarsi e ripetere l'avventura.

The Snowman, come tutti i silent book di qualità, è un chiaro esempio di come il rapporto tra il lettore (bambino o adulto che sia) e il libro debba essere libero e scevro da preconcetti: il dialogo tra i due travalica barriere linguistiche, ideologiche e di giudizio.
Un silent book, un albo illustrato rappresentano il mondo magico che arriva al cuore, prima che all'intelletto, attraverso le immagini quando queste sono sincere, immediate e vere, come lo sono in The Snowman.

 

The Snowman (1982) with Original Introduction

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy