Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

“Lei. Vivian Maier” di Cinzia Ghigliano, Orecchio acerbo

libro maier lei 002#teloleggoperchè

libro maier lei 001Ho conosciuto ragazzi molto giovani appassionati di fotografia, io personalmente lo sono e sono rimasta stregata da questo libro per bambini (si fa per dire).
Una delle frasi di apertura mi ha colpito da subito: “un battito del mio occhio, finta palpebra apri e chiudi, fermava il mondo che i suoi occhi scoprivano.” A parlare pagina dopo pagina, è la macchina fotografica, l’occhio che ha permesso alla protagonista di arrivare fino a noi.

In un mondo in cui è possibile scattare fotografie con ogni cellulare, in ogni momento della giornata e senza la minima difficoltà tecnica, questo libro mette a nudo la vita di una bambinaia innamorata delle sue città: New York, Chicago...

L’illustratrice è riuscita a restituire le sue foto in modo genuino e personale, mostrando non solo l’animo delle persone che Vivian sceglieva come soggetti, ma immortalando anche la sua personalità e la sua passione. I diversi tratti e la scelta della scala di grigi, con qualche tratto di colore come punto luce, permette di immergersi in un mondo forse un po’ lontano dal nostro: ricco di mercati e vecchie insegne.

Vi invito a tuffarvi nel mondo e nella vita di questa fotografa, scoperta per caso, ma in grado di trasmetterci l’importanza della scelta: non sempre fotografare ogni cosa può aiutare a ricordare, a volte è necessario usare il cuore come filtro.

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy