Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

2015masnago domenica novembre 00007Il secondo appuntamento con le “Domeniche al Castello” (8 novembre) ha condotto i bambini e le loro famiglie in un viaggio alla scoperta del colore, elemento indispensabile per rappresentare la realtà che ci circonda attraverso lo sguardo del cuore e della fantasia, senza alcun limite.

Per iniziare il percorso “I Colori delle emozioni - L'arte di Innocente Salvini” i bambini si sono riuniti nella splendida Sala dei Vizi e delle Virtù per un momento dedicato all'ascolto di gruppo. Si è iniziato con “Rosso, blu, giallo e tutti i colori del mondo” di Edoardo Bardella Rapino: un libro-tavolozza di grande effetto, dove il gioco sta nell’usare soltanto i colori che via via saltano fuori dalla fusione dei protagonisti. Tavole, fastose e poetiche, che fanno venire voglia di prendere un pennello in mano e “darci dentro”. L'ascolto della fiaba è stata occasione per spiegare ai bambini la ricchezza dei colori presenti in natura e la differenza fra colori primari e secondari.

La seconda lettura proposta è stato il racconto Il paese dei colori” di Paolo Marabotto. Questo libro, incentrato sulla nascita di un paese dai mille colori a partire da cinque regni diversi ognuno dominato da un unica tinta, ha creato lo spunto per un bel dibattito fra i piccoli ascoltatori sui loro colori preferiti. Un momento di condivisione in cui i bambini hanno fatto a gara per raccontare al gruppo le altre letture sui colori che li hanno divertiti.

2015masnago domenica novembre 00002In un secondo momento, esplorando le sale del Castello, siamo andati alla ricerca delle opere del pittore Innocente Salvini, per scoprire come l'artista ha scelto di rappresentare i suoi affetti più cari: prima nel dipinto Madre in controluce (1924) e poi con Il taglio della polenta (1936). Invitati da Erika, la nostra guida, ad osservare attivamente i due dipinti, i bambini sono rimasti affascinati dai vivaci verdi e dai forti arancioni del pittore oltre che dal suo personalissimo uso della luce. Analizzando le diverse sensazioni che le opere esprimevano, i bambini le hanno interpretate attraverso riferimenti alla loro esperienza quotidiana.
Dopo essersi immersi nel mondo domestico e speciale dell'artista varesino, i piccoli visitatori erano pronti a dar sfogo alla loro fantasia per scoprire la bellezza di un mondo dai mille colori.

E se al posto di Salvini ci fossimo noi? Per rispondere a questa domanda, tutti in laboratorio per scatenarsi con il colore, ricostruendo la casa/mulino del pittore lasciandosi guidare ognuno dal proprio gusto personale. L'unica regola da rispettare era lasciar correre la fantasia: ed ecco nascere dalle mani dei nostri piccoli artisti, durante l'attività, tante casette una diversa dall'altra!

2015masnago domenica novembre 000042015masnago domenica novembre 00005

Prossimo appuntamento per divertirsi in famiglia sarà domenica 13 dicembre con ATTORNO AL FOCOLARE - Inverno, fiabe e decorazioni natalizie. Iscrivetevi subito!

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy