Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

2015mostra-leonardo 00003Durante lo scorso autunno la sala conferenze del Castello di Masnago ha ospitato importanti studiosi che hanno parlato di "Leonardo e altre storie". L'intenzione era quella di introdurre i partecipanti, anche attraverso visite guidate al Cenacolo, al grande evento in programma per la primavera 2015: la mostra monografica dedicata a Leonardo a Palazzo Reale.

2015mostra-leonardo 00001Il 15 aprile - data di nascita di Leonardo - è arrivato e l'esposizione ha aperto i suoi battenti nell'entusiasmo e nella curiosità generale di tutti coloro che ne hanno seguito la preparazione. Tra aspettative disattese (l'Annunciazione degli Uffizi che alla fine non è proprio arrivata nonostante le lunghe trattative e gli illustri interventi), desideri impossibili (i visitatori in mostra chiedono immancabilmente alle guide perché non sia stata prestata la Gioconda!) e arrivi di tutto rispetto (tra gli altri prestiti da Parigi, Washington e dalle collezioni reali inglesi), le opere in mostra illustrano il percorso dell'artista in modo tematico, affrontando in dodici sezioni le ambizioni, i risultati e gli studi del grande genio toscano.

Universalmente noto in questi termini, Leonardo è stato infatti identificato come figura perfetta per simboleggiare l'attività e la storia italiane proprio negli stessi mesi in cui i padiglioni di Expo stanno accogliendo visitatori da tutto il mondo. Da qui dunque la scelta dei curatori Maria Teresa Fiorio e Pietro C. Marani di ragionare sulla sua figura, in un modo non scontato ma allo stesso tempo chiaro anche per i "non addetti ai lavori", proponendo oltre 200 opere tra disegni, quadri, schizzi, talvolta accostandoli ad opere di altri artisti del Quattrocento toscano al fine di individuare analogie e relazioni utili a costruire un quadro completo della straordinaria situazione che si venne a creare in quegli anni in cui la corte medicea era paragonabile ad una grande officina laboriosa, ricca di stimoli e influenze.

Una mostra da vedere, certamente, armandosi di pazienza nel week end e approfittando della calma in settimana. Un racconto da leggere attraverso le opere esposte aprendosi ad una conoscenza vera e genuina dell'artista, al di là delle leggende e reinterpretazioni romanzate che, è inevitabile, ogni mito porta con sé.

2015mostra-leonardo 00002

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy