Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

corinna modigliani prime fiabeLeggere per imparare, per informarsi su ciò che succede, per avere notizie di chi è lontano o semplicemente per il piacere di farlo. Quanti modi ci sono di affrontare un testo scritto. Quante emozioni dentro a un gesto: tra la fatica di apprendere e la smania di conoscenza, l'ansia di chi attende notizie da qualcuno che è partito (magari per il fronte di guerra) o il dolce abbandono a poesie che ci portano in un'altra realtà... Si legge per sé nel silenzio della meditazione, o si legge per altri, prestando il suono della propria voce a parole che altrimenti resterebbero incomprese.
È questo il tema ampio e suggestivo della mostra “Leggere, leggere, leggere! Libri, giornali, lettere nella pittura dell'Ottocento” – ovvero la lettura in tutte le sue declinazioni – allestita presso la Pinacoteca cantonale Giovanni Züst di Rancate, nel Cantone Ticino.

La mostra, a cura di Matteo Bianchi, si apre con una breve sezione documentaria dedicata alla “pubblica istruzione”, quale grande rivoluzione dell'epoca moderna. Nella sala che precede l'esposizione si trovano la ricostruzione di una vecchia aula scolastica – il banco con il calamaio, l'abbecedario, la lavagna, i quaderni – e le raffigurazioni di due personaggi significativi: il riformatore svizzero Stefano Franscini, padre della scuola ticinese (scultura di Vincenzo Vela), e lo scrittore pedagogista Enrico Pestalozzi (bronzi di Luigi Vassalli e Giuseppe Chiattone).

zuest aula scolasticaanker dimanche apres midiTra l'ottantina di opere esposte, grande risalto è dato al pittore ticinese Albert Anker, cui è dedicata un'intera sala dove l'argomento della lettura è sviluppato a 360 gradi: dalle diverse generazioni che si accostano al testo scritto (con particolare attenzione a quelle più estreme, bambini e anziani) ai vari supporti cartacei (libri, documenti, lettere, giornali).

Completano l'esposizione un'ampia carrellata di pittori ticinesi e italiani, con particolare risalto dato alla lettura al femminile. Tra i ticinesi troviamo Preda, Monteverde, Feragutti Visconti, Berta, Chiesa, Luigi Rossi; mentre tra gli artisti italiani figurano Cremona, Ranzoni, Mosè Bianchi, Zandomeneghi e una donna, Corinna Modigliani (cugina di Amedeo). Non manca un'opera proveniente dal Castello di Masnago: Il libro di preghiere di Eleuterio Pagliano.

A latere anche una sezione fotografica con gli scatti di Ferdinando Scianna che ritraggono lettori e lettrici nelle più svariate situazioni quotidiane.


La mostra è visitabile fino al 24 gennaio 2016 presso la Pinacoteca cantonale Giovanni Züst CH-6862 Rancate (Mendrisio), Canton Ticino, Svizzera. Da martedì a venerdì: 9-12 / 14-18. Sabato, domenica e festivi: 10-12 / 14-18.

Per info:
www.ti.ch/zuest [link]
tel. +41 (0)91 816 47 91
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

luigi rossi una piacevole lettura

bianchi lettriceDidascalie:

1. Corinna Modigliani, Le prime fiabe, 1912, olio su tela (collezione privata, Courtesy Studio Arteidea Varese)

2.  Ricostruzione di una vecchia aula scolastica presso la Pinacoteca cantonale Giovanni Züst di Rancate

3. Albert Anker, Le dimanche après-midi, antye 1862, olio su tela (Neuchâtel, Musée d'art et d'histoire)

4. Luigi Rossi, All’ombra, una piacevole lettura; Al sole di tramonto, 1891 circa (collezione privata, Courtesy Quadreria dell'800, Milano)

5. Mosè Bianchi, La lettrice, 1867, olio su tela (Milano, Pinacoteca di Brera)

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy