Il blog dei Musei Civici
di Varese
a cura di SULL'ARTE

 

STEMMA H colore comune

 

varesecultura

 

sullarte     

 

 

 

Seguici anche suinstagram

 

2015 stage 001E finalmente il 4 febbraio dopo un anno e mezzo dal punto di partenza mi sono ritrovata in un’aula dell’Università Cattolica pronta a discutere la mia tesi di Master. Purtroppo le idee nelle vita ti si schiariscono poco alla volta ma, per fortuna, non è mai troppo tardi per intraprendere una rotta diversa. Mi sto riferendo a cosa “voler fare da grandi”, all’aver realizzato che lavoro e passione possono stare nello stesso contenitore senza dover uno fare a meno dall’altra. La mia soluzione, almeno teorica, è in una lunga frase che dà il nome al Master “Servizi educativi per il patrimonio artistico, dei musei storici e di arti visive” che ho scelto di frequentare in quanto forma delle figure atte alla mediazione del patrimonio dei beni culturali a ogni categoria di pubblico, elencate nella “Carta Nazionale delle professioni museali”.

Un anno di lezioni, in facoltà, divise per moduli, uno più interessante dell’altro (dall’intercultura, all’accessibilità e così via) che mi hanno regalato una visione a 360° su questo mondo, che a partire dal liceo artistico e poi frequentando l’Accademia di Brera sono riuscita piano piano a mettere sempre più a fuoco fino ad averne l’immagine completamente nitida che mi ha regalato il desiderio di continuare su quella strada. Oltre alle lezioni in aula era previsto, nel percorso formativo, uno stage presso un istituto museale, un ente o un’associazione impegnata nell’ambito dei servizi educativi. La mia buona stella ha fatto in modo che io fossi destinata al Castello di Masnago, museo d’arte moderna e contemporanea di Varese dove i servizi educativi sono gestiti da SULL’ARTE una super cooperativa composta da grandi donne! Il Castello l’ho vissuto fin da subito come un luogo magico dove poter viaggiare nel tempo sia per la funzione originaria della struttura che fa pensare a principesse, nobili e battaglie, sia viaggiare con la fantasia grazie ai meravigliosi affreschi che allietano la vista da una sala all’altra. Un micro magico mondo!

2015 stage 002Mentre mese dopo mese partecipavo a tutte le attività in programma, dagli storytelling ai compleanni, alle domeniche al museo ai laboratori con le scuole alimentando così la mia passione e imparando ogni giorni cose nuove ho potuto assistere meravigliata al lavoro di Chiara, Elisabetta, Erika, Giuliana, Micaela e Carmen, una fonte inesauribile di consigli preziosi! A loro devo un grazie enorme: ho assorbito qualcosa da ciascuna.

Il poter inoltre raccontare su questo blog, come in questo caso, le esperienze più significative che ho vissuto, ha realizzato un altro mio desiderio: esprimermi attraverso la scrittura. Ho scritto di artisti, mostre, letture animate in inglese, laboratori creativi, singoli quadri con la speranza di contagiare anche qualcun altro con il mio entusiasmo verso questo mondo: vorrei che sappiate, lettori, che se anche uno solo di voi è arrivato alla fine dei miei post per me è motivo di gioia perché il solo pensiero mi ha aiutata a scrivere la mia tesi, che altro non è che la narrazione di queste meravigliose attività culturali.

L’unica cosa che di sicuro non dimenticherò mai di questo ultimo anno sono i sorrisi contagiosi di chi fa questo lavoro per passione. Grazie!

Visit

Questo sito utilizza Cookies per fini statistici e di analisi del traffico. Cookies Policy